Bilancio di gennaio

La pioggia è diminuita e ha fatto più caldo per la fine del nostro secondo gennaio a Spalato. Lo abbiamo trascorso camminando il più possibile. Abbiamo fatto delle lunghe passeggiate notturne in spiaggia, abbiamo visitato un bellissimo parco nel centro di Solin e siamo andati in uno dei luoghi preferiti di Cirrus, il fiume Žrnovnica. 

 A Solin abbiamo visitato la Šetalište don Tugomira Jovanovića, la Passeggiata di Don Tugomira Jovanovića. È uno dei parchi cittadini più belli che abbia mai avuto il privilegio di visitare. C'è un mulino storico, diverse cascate e splendidi sentieri da percorrere a piedi. Era una giornata assolutamente splendida e il tempo era fantastico per la fine di gennaio.

Hai sentito parlare di Žrnovnica qui & qui. È uno dei luoghi preferiti di sempre di Cirrus. Adora sguazzare nell'acqua. A Magnus piace passeggiare nel bosco e andare in macchina, ma non ama l'acqua o che Cirrus lo faccia sguazzare. Penso che a tutti piaccia il cambiamento di scenario con un breve tragitto in auto di 10 minuti e senza turisti. 

La spiaggia è una delle nostre preferite in questo periodo dell'anno. È vuota, a parte la gente del posto, e i cani sono i benvenuti ovunque. In estate è piena di turisti e i cani non sono i benvenuti se non in una piccola spiaggia per cani che si trova a più di una passeggiata.

Abbiamo avuto una bella visita video con Jason e Meagan a casa. È sempre bello poter visitare gli amici in qualsiasi parte del mondo ci troviamo. Ho sostituito le mie scarpe da passeggio e penso che siano carine. Sono decisamente comode. 

Il nostro pacco di Natale è ancora fermo alla dogana americana, chissà quando arriverà. Almeno so che non avrei potuto spedirlo prima per ottenere risultati migliori, sarebbe arrivato in ritardo indipendentemente dalla data di spedizione. 

Oltre alle passeggiate e ai giri di shopping, la fine di gennaio è stata all'insegna del lavoro, del lavoro e ancora del lavoro. Siamo entrambi impegnati in grandi progetti nei nostri rispettivi lavori e c'è molto da fare. Abbiamo pianificato altre cose per il nostro ritorno negli Stati Uniti quest'estate, ma c'è ancora molto da sistemare. Non vediamo l'ora di fare la nostra seconda traversata transatlantica e siamo così grati di aver ottenuto di nuovo un posto sulla Queen Mary - i nostri ragazzi non volano sotto gli aerei.

h5>

p>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITIT
Scorri in alto